MIMMO SCOGNAMIGLIO ARTECONTEMPORANEA



                                           Founded in 1995

   

HOME          NEWS          GALLERY          ART FAIRS           EXHIBITIONS          ARTISTS         CATALOGUES          CONTACTS

Descrizione immagine




MIMMO PALADINO

Architettura




OPENING: 18 DICEMBRE 2000 


ORARI: LUNEDI' - VENERDI', 10.30 - 13.30 / 15-30 / 19.00


SEDE: VIA M. D'AYALA, 6 - NAPOLI



Architettura è il titolo della mostra personale di Mimmo Paladino inaugurata lunedì 18 dicembre 2000 negli spazi espositivi della galleria di Mimmo Scognamiglio in Via Mariano D’Ayala a Napoli.


L’identificazione di un artista con il suo lavoro è come si sa una pulsione archetipale motivata dal desiderio di sopravvivere attraverso la propria creazione. Così il talento di saper vivere con interesse e curiosità il rapporto singolare con l’intero fluente universo degli eventi naturali ed umani, con lo spazio, con il pianeta e con la storia e il coraggio di esistere con la consapevolezza della propria diversità e con l’incolmabile distanza che ci separa dagli altri in un mondo dove apparire e mostrarsi è l’impegno più comune, ha portato questa volta Paladino a realizzare un percorso sull’idea architettonica. Si tratta di opere completamente inedite. Realizzate come se partissero da un cubismo ideologico, forse più analitiche delle altre, pensando alla frantumazione del volume e lavorando sulla forma e il segno attraverso la “costruzione” e la “decostruzione”. Attraverso il pensiero l’artista realizza queste “architetture al rovescio” nate appunto da un’idea.


Per Paladino l’architettura è stata sempre oggetto di interesse ed attenzione; e Napoli è sempre stata per lui un territorio di sperimentazione. Per questo ha realizzato questi plastici architettonici.

Cartoni pressati, gesso, legno, due sculture di bronzo e tecniche miste diventano così “architetture” che aasomigliano a plastici con interventi pittorici creati per “giocare” sempre tenendo presenti gli elementi distintivi della sua opera.

 

 

 

La mostra rimarrà aperta fino al 15 marzo.